Privacy Policy
Scroll to Top

FASHION DMG MODA

ISABELLA ROSSINI L’ELEGANZA E L’ORIGINALITÀ

  • Posted by admin on gennaio 27, 2017
COVER_LIBRO ISABELLA _TITOLO

Il filo della solidarietà lega la Fondazione Isabella Rossini

alle popolazioni terremotate del Comune di Amatrice.

Attraverso una raccolta fondi destinata a sostenere progetti di formazione e riqualificazione nell’ambito della produzione artigianale-imprenditoriale nei settori della maglieria, abbigliamento, artigianato.

 

PRESENTAZIONE LIBRO

“ISABELLA ROSSINI – L’ELEGANZA E L’ORIGINALITÀ”

PERFORMANCE

 

28 Gennaio 2017, ore 17.00

Villa Laetitia

Lungotevere delle Armi, 22/23 – Roma

Sabato 28 Gennaio, nei bellissimi spazi di Villa Laetitia a Roma, saranno presentate le prime iniziative 2017 della Fondazione Isabella Rossini

Tra queste, la realizzazione del libro “Isabella – L’eleganza e l’originalità”, i cui proventi sono destinati a finanziare i progetti filantropici della Fondazione.

 

Al dibattito di apertura interverranno Anna Fendi, il Prof. Alessandro Maria Rinaldi, Segretario Generale della Fondazione e figlio della nobildonna Isabella Rossini, l’Avv.Maria Laura Garofalo, autrice del libro „Isabella – L’eleganza e l’originalità”,  ed il Professor Stefano Zecchi, accademico e scrittore, nonchè autore dell’introduzione al testo.

 

Al termine del prologo, una performance presenterà alcuni capi della Collezione Isabella Rossini con una serie di „quadri“ moda, interpretati da modelle ballerine sulle note di Maurice Jarre, Gioachino Rossini e Richard Georg Strauss.

 

Ospite d’onore il Sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, a cui Alessandra Rinaldi Garofalo, Vicepresidente della Fondazione, consegnerà una targa di riconoscimento „per la forza e la determinazione dimostrati in tempi drammatici a sostegno dei propri concittadini gravemente colpiti dal terremoto“. Ed una donazione come contributo della Fondazione a sostegno di progetti di formazione e riqualificazione nell’ambito della produzione artigianale-imprenditoriale nei settori della maglieria, abbigliamento, artigianato. Attività fortemente danneggiate dal terremoto dello scorso anno.

 

Isabella – L’eleganza e l’originalità“ segue un primo volume dal titolo “Isabella” presentato lo scorso 8 luglio a Palazzo Pallavicini Rospigliosi di Roma. L’opera esibisce le preziose collezioni di maglieria ricamata, di abiti in stile tirolese e da mare, nonché parte delle mise Hermès abbinate alle particolarissime gonne in pelle, appartenute alla nobildonna e ritratte, nel libro, indosso alla nipote Alessandra Rinaldi Garofalo. L’intento è sempre quello di evidenziare quei valori di grande artigianato che rendevano unico ed originale ogni capo, anche se non da gran sera,  che la stessa Isabella Rossini ideava e faceva realizzare da sartorie romane di eccellenza. Difatti la caratteristica fondamentale di Donna Isabella era l’attitudine a personalizzare ogni capo, stoffa, gioiello: per cui foulards preziosissimi di Hermès diventavano un abito da cocktail di grande raffinatezza, un comune seppur splendido filo di perle, su suo suggerimento, veniva trasformato in una collana ancor più preziosa, unica ed originale.

 

In una mini-esposizione su manichino,quattro abiti rappresentativi dei diversi temi della Collezione.

 

IL LIBRO „ISABELLA – L’ELEGANZA E L’ORIGINALITA‘“

 

Sfogliando il libro sarà possibile ammirare per la prima volta, parte dell’incredibile collezione di foulards, stole, sciarpe e mantelle Hermès, ricevuti in dono dal marito Rodolfo o acquistati da Donna Isabella stessa.

 

Mianonna era una persona unica ed irripetibile“ scrive nel libro Alessandra Rinaldi Garofalo Era straordinaria nella composizione del suo look ed eccezionale nella cura dei particolari che si ponevano, quasi inevitabilmente, in perfetta sintonia l’uno con l’altro.Ricordo che quando ero piccola mi veniva a prendere a scuola; le altre mamme e nonne erano vestite in maniera semplice e casuale, lei invece sempre curatissima, elegante e sofisticata. La prima cosa che vedevo, varcando il portone dell’istituto, era la sua crocchia bionda argentea, poi abbassavo lo sguardo per metterla a fuoco e quasi inevitabilmente, si presentava ogni volta ai miei occhi, come un’apparizione meravigliosa…“

 

Quattro i titoli dei capitoli del libro, che ricompongono la frase: “Nel percorso di una vita preziosa, il ricordo è indelebile per l’esclusività del proprio essere“. Ovvero, l’unicità del proprio essere rende la nostra vita pregiata ed il nostro ricordo incancellabile anche al di là dei nostri giorni.

 

Nel percorso di una vita“ è la narrazione delle tappe fondamentali della vita di Isabella Rossini e della sua famiglia, scandita dalla raccolta di pezzi Hermès divenuti poi collezione. Il primo foulard, disegnato nel 1937 dal celebre Hugo Grygkar e regalato da Alessandro Rossini (padre di Isabella) a sua moglie Elena, era ispirato alle dame e ai mezzi di trasporto contemporanei e per l’appunto, portava il nome “Jeu des omnibus et dames blanches”. Mentre del 1947 il bellissimo carré bordato di giallo, ricevuto da Isabella in dono da suo padre per i suoi 14 anni, raffigurante quattro cocchi blu, sempre disegnato da Hugo Grygkar. Nel mezzo un cerchio ed al suo interno una base sostenuta da due caducei alati su cui era posto “Le Duc Attelé”, soggetto raffigurato in un quadro del celebre pittore di cavalli Alfred De Dreux e divenuto, nel tempo, il marchio della Maison Hermès. Tutti gli altri foulard descritti e fotografati in questo primo capitolo sono stati regalati ad Isabella da suo marito Rodolfo, nei momenti fondamentali della loro vita insieme; dalla proposta di matrimonio, con il carré del 1950 “Les Nouvelles voitures publiques de Paris” sempre di Grygkar,  al compleanno degli ottanta anni della Nobildonna, nel 2013, con il carré disegnato da Pier Marie “Sous l’Egide de Mars”.

 

„Preziosa“ rappresenta una piccola parte della collezione di abiti indossati dalla nipote Alessandra Rinaldi Garofalo in un servizio fotografico che mostra bellissimi capi di maglieria, arricchiti da rose di seta applicate in rilievo e preziosi ricami; originali dirndl che Isabella Rossini indossava per le vacanze a Cortina; splendidi camicioni in taffetà di seta, con stola abbinata, per il mare. Poi abiti, completi, borse, fasce e top realizzati con i foulard Hermès. Infine le preziossime borse griffate Hermès, Chanel, Yves Saint Laurent, Salvatore Ferragamo, Valentino.

 

Lo shooting è diviso in 5 blocchi; gli abiti in maglia con rose in seta, i dirndl, le mise da mare e la sofisticata collezione Hermès abbinata alle gonne in pelle ed ai caftani sartoriali. Ogni blocco è preceduto da una frase celebre che introduce il tema della rappresentazione fotografica. Complessivamente, seppur con scenari differenti, il servizio si sviluppa nell’arco di una giornata solare. Nella prima foto è mattina, Alessandra indossa uno splendido abito in maglia rosso ed entra nel viale di Villa Rossini, l’abitazione di Nonna Isabella. Si snodano, successivamente, i 5 blocchi alla luce del sole e si chiude l’intero servizio, al tramonto, sino all’ultima foto in cui Alessandra, con una sciarpa Hermès legata tra i capelli, é di spalle e si avvia verso l’uscita dal set fotografico.

 

Nelle foto di apertura, la ragazza interpreta sua nonna indossando i suoi abiti e ricordandola nel suo look complessivo. Nelle ultime foto Alessandra attualizza, al contrario, le mise di Isabella, vestendole in chiave moderna. D’altra parte l’esegesi del testo risiede proprio nella celebre frase di Coco Chanel, riportata nella quarta di copertina: “La moda passa lo stile resta”. Nient’altro che un approfondimento del tema centrale del primo volume, ovvero: la vera eleganza è innata, nasce nell’anima ed è “Senza tempo”.

 

„Il ricordo è indelebile per“ racchiude la testimonianza di quegli straordinari artigiani che hanno potuto collaborare direttamente con Donna Isabella.

 

 „L’esclusività del proprio essere“ contiene una dedica che la nuora Maria Laura Garofalo scrive per descrivere lo stile ed il modo di essere di Isabella Rossini:Esistono casi in cui l’originalità e l’unicità del proprio look e della propria mise diventano semplicemente una modalità quasi connaturata di manifestare la propria innata eleganza, un modo per esprimere la propria straordinarietà, senza mai debordare nell’esuberanza o nella sproporzione…..Tutto questo era Isabella, una donna raffinata con un gusto personale ed esclusivo che rendeva la sua eleganza assolutamente inconfondibile. Aveva uno stile proprio, originale ed autentico che la rappresentava in maniera esclusiva. Anche tra migliaia di persone lei emergeva per il suo contegno raffinato ed inimitabile, immediatamente visibile come un faro nella notte…..“

 

 

Ufficio Stampa e PR: Galgano & Tota Associati 

FASHIONDMG