Privacy Policy
Scroll to Top

FASHION DMG MODA

A contendersi il titolo di più bella della Mille Miglia 2017, ci sarà pure Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004

  • Posted by admin on maggio 16, 2017
1000MIGLIA 2017 copia

WHO’S WHO: I VOLTI NOTI DELLA MILLE MIGLIA 2017

La Mille Miglia è glamour, life-style, mondanità. Il suo fascino irresistibile richiama ogni anno svariate celebrità che impreziosiscono la sua marcia da Brescia a Roma e ritorno. Sul tappeto rosso dell’edizione 2017 cammineranno uomini e donne dello spettacolo, capitani d’industria, politici e diplomatici, ristoratori, sportivi e, ovviamente, grandi piloti.

La stella è Joe Bastianich, il ristoratore italoamericano divenuto famoso in tutta Italia per la sua partecipazione come giudice al programma televisivo Masterchef. Classe 1968, nato a New York da una

famiglia di origini friulane, è titolare di numerose attività enogastronomiche tra Europa ed America. Oltre all’amore sconfinato per la ristorazione e la cultura culinaria coltiva anche numerose altre passioni.

Musicista blues, ha inciso “Blues Veritas”, un disco di brani inediti scritti e composti da lui stesso. I motori?

Li adora a tal punto da aver condotto, con Guido Meda e Davide Valsecchi, la stagione 2016 di Top Gear Italia. Bastianich torna alla Mille Miglia come co-pilota a due anni di distanza dalla precedente

partecipazione, al volante della medesima Healey Silverstone condotta nel 2015.

Anche il volto femminile di quest’edizione proviene dal mondo della televisione. Si tratta di Diletta Leotta, venticinquenne conduttrice di Serie B Studio, programma Sky del sabato pomeriggio che racconta le giornate della serie cadetta. Fidanzata con Matteo Mammì, dirigente responsabile dei diritti sportivi di Sky e nipote dell’ex ministro delle comunicazioni Oscar Mammì, è una delle conduttrici più apprezzate del panorama televisivo attuale. Alla Mille Miglia farà da apripista su una delle frecce argento marchiate Mercedes che partecipano al Challenge. A proposito di conduttori Sky. Sulle strade d’Italia, alla guida di una MG A del 1955, ci sarà Stephen Dixon, quarantatreenne ancorman britannico della piattaforma televisiva satellitare.

FASHIONDMG

Having first taken part in 2016, She’s Mercedes will again field its own team in the thousand-mile race. The initiative, with which Mercedes-Benz places an even stronger focus on the needs of female customers, will enter a total of five G-Class vehicles as part of the Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge. She’s Mercedes will be represented in a Mercedes-Maybach G 650 Landaulet by TV presenters Cristina Chiabotto and Diletta Leotta together with Pamela Amann, development project manager of the Mercedes-Maybach G 650 Landaulet.

Mercedes-Benz

A contendersi  il titolo di più bella della Mille Miglia 2017, ci sarà pure Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004: anche lei sarà su una delle vetture del Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge.

roadmap

Torna al volante anche Anna Kanakis, che giusto un anno fa rivendicava un curriculum da regolarista di razza. Dopo le pregevoli partecipazioni al Nuvolari e alla Targa Florio, oltre quelle collezionate in altre gare di auto storiche, ha goduto tutta la bellezza della Freccia Rossa già lo scorso anno. Con il marito, il banchiere Marco Merati Foscarini guida una Porsche 365 PRE A del 1954. La Kanakis ha vinto Miss Italia nel 1977 e partecipato a Miss Universo nel 1981. L’anno successivo ha debuttato al cinema con “I nuovi barbari” di Enzo Castellari, dando inizio ad una fortunata carriera. Autrice di un blog sul sito del Fatto Quotidiano di Peter Gomez, è scrittrice dal 2010. L’esordio è avvenuto con “Sei così mia quando dormi. L’ultimo scandaloso amore di George Sand”. Nel 2011 ha dato alle stampe “L’amante di Goebbels”, in cui narra la storia di Lidia Baarova, compagna di Joseph Goebbels nel 1938.

Beatrice Caroline Klim Wirén è una dei personaggi televisivi più noti in Germania, presentatrice, attrice e produttore cinematografico.

Si rivede anche Jodie Kidd, una modella tra le più conosciute al mondo. Trentottenne, inglese, ha posato per Chanel, Fendi, Monsoon, Motorola, Chloè e Yves Saint Lauren, ed è apparsa sulla copertina di Elle in Australia, Italia, Portogallo, Singapore, Svezia e Stati Uniti. Quest’anno non è accompagnata dal modello britannico David Gandy, con cui ha fatto coppia fissa per ben due edizioni, ma partecipa accanto a Ian Robertson su una BMW 328 Berlin-Rom del 1937.

Marc Andrew Newson, nato a Sidney nel 1963, è uno dei più importanti designer internazionali. Secondo la rivista Times, è una delle cento persone più influenti al mondo. Si è occupato soprattutto di interni e di oggetti per la casa, ma pure di occhiali e tantissimi altri oggetti: sue opere sono conservate al Museum of Modern Art di New York, al Centro Pompidou di Parigi e al V&A di Londra. Per diversi anni, ha partecipato alla Mille Miglia con una Ferrari 225 S; quest’anno arriva con Bugatti Type 58.

Nutrita la pattuglia di protagonisti dell’automobilismo sportivo. Toto Wolff, team principal della Mercedes AMG F1 sarà al volante di una 300 SL insieme ad Aldo Costa, ingegnere italiano e padre del motore che fino alla scorsa stagione sportiva ha dominato il massimo campionato automobilistico del mondo. Sempre a bordo di Mercedes-Benz ci sarà anche Adrian Sutil, attuale terzo pilota della Williams dopo otto campionati con Midland, Spyker, Force India e Sauber.

Bernd Mayländer è un noto pilota automobilistico tedesco nato nel 1971. Dal 2000, è pilota ufficiale della safety car in Formula 1. Alla 24 ore di Le Mans del 1999 è giunto secondo nella classe GT e, nello stesso anno, ha iniziato l’attività di pilota di Safety Car in Formula 3 fino al 2002. Nel 2000 ha vinto a Nürburgring su Porsche 911 GT3-R la 24 Ore e sempre nello stesso anno ha ottenuto un secondo posto nella Porsche Supercup. Nel 2001 ha corso nuovamente il campionato Deutsche Tourenwagen Masters, questa volta per Mercedes-Benz, ottenendo un primo posto a Hockenheim.

Da Stoccarda, lo squadrone delle Mercedes-Benz sarà condotto da Thomas Weber, dal 2003 membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG.

Al via anche Arturo Merzario, idolo di un automobilismo ormai uscito dalla storia ed entrato di diritto nella leggenda. Classe 1943, comasco di Civenna, ha guidato in tutte le discipline esistenti, dalle piccole turismo alla Formula 1. Nel 1972 e nel 1973 ha avuto anche l’onore di essere la seconda guida della Ferrari, con cui ha conquistato 7 punti in 11 Gran Premi. Al suo fianco siederà il Jean-Pierre Jarier, che in carriera ha collezionato ben dodici stagioni in F1, con March, Shadow, Ligier, Lotus, Tyrrel e Osella.

Il pilota svizzero Marco Vanoli sarà in gara con la moglie Cornelia. L’ex campione categoria Gran Turismo, nella sua carriera si è piazzato tra l’altro quarto alla 24 Ore di Le Mans nel 1979.

Con una Porsche 356, debutterà alla Mille Miglia John Watson ex pilota automobilistico britannico, vincitore di cinque Gran Premi in Formula 1. Dal 1973 al 1985, Watson ha corso con Brabham, Penske e McLaren.

Katarina Kyvalova, la slovacca socia fondatrice delle Bentley Belles, è una pilota cha spazia dalle storiche alle moderne, dai rally alla pista.

Peter Van Merksteijn, uno dei 120 olandesi in gara quest’anno alla Mille Miglia, seconda nazione più rappresentata dopo l’Italia, è un notissimo pilota di rally; il danese Niels Borum predilige invece la pista.

Completa il plotone di piloti l’eterno Jochen Mass, ex pilota di F1, presenza fissa alla Mille Miglia dagli anni Novanta. Tra le sue più belle vittorie, oltre alla “24 Ore di Le Mans” del 1989, c’è il G.P. di Spagna di Formula 1 del 1975, con la Mc Laren.

Al volante sono pronti a presentarsi anche numerose altre celebrità. Lo sportivo dell’edizione 2017 è David Wells, ex giocatore di baseball americano.

Il fascino della Mille Miglia ha saputo richiamare anche due membri della casa reale olandese: i principi Pieter Christiaan e Floris Van Oranje-Nassau parteciperanno al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge.

Albert Carreras, figlio del tenore spagnolo Josè Carreras.

Come ogni anno, la categoria più rappresentata è quella dei grandi imprenditori e dei consiglieri di grandi gruppi industriali. Troppo numerosi per essere tutti elencati, e spesso desiderosi di anonimato, ci limiteremo a citare Carlo Barel di Sant’Albano, “uomo” Fiat e Juventus e Karl-Friederich Scheufele, patron di Chopard; insieme a lui sulla Porsche 550 ci sarà Romain Dumas, campione automobilistico delle ruote coperte, che ha corso per Audi e Porsche. Nel 2010 e 2016 ha vinto la 24 Ore di Le Mans, nel 2007, 2008, 2009 e 2011 la 24 ore del Nürburgring, nel 2003 e 2010 la 24 ore di Spa e la 12 ore di Sebring nel 2008. Nel 2014 e 2016, oltre oceano ha vinto la prestigiosa Pikes Peak International Hill Climb.

Pilota e navigatore dell’equipaggio numero 56 sono Alessandro e Sebastiano Marzotto, imprenditori nel settore vinicolo. Il legame della famiglia Marzotto con la Mille Miglia risale agli anni ’50, durante i quali i quattro fratelli Vittorio, Umberto, Giannino e Paolo, conosciuti nell’ambiente come i “Conti Correnti”, svelarono incredibili doti al volante competendo con assi del calibro di Alberto Ascari, Juan Manuel Fangio e Stirling Moss. Giannino Marzotto, in particolare, vinse le edizioni 1950 e 1953.

1000MIGLIA 2017 copia
1955 Lancia Aurelia B24 Spider (Pinin Farina) sn 1021 - 2 - Copyright Sandro Binelli
FASHIONDMG