Privacy Policy
Scroll to Top

FASHION DMG MODA

ALTAROMA Greta Boldini “Sussurri”

ALTAROMA

Finalista di “Who Is On Next? 2013”, il progetto di scouting ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia, Greta Boldini torna a sfilare sulle passerelle capitoline per presentare “Sussurri”, collezione Spring Summer 2018.

Basilicata: pomeriggio di maggio. Disteso su un campo di grano in aperta campagna, un gruppo di cardinali con indosso la tipica talare rossa si gode in assoluta pace il tepore del tramonto.

Questa onirica immagine rivela la duplice anima della nuova collezione Greta Boldini: divisa tra il desiderio di naturalezza e serena lievità, come quella rappresentata nei bucolici paesaggi fotografici di Franco Fontana, e il fascino per le fitte atmosfere di una Roma labirintica e dalla bellezza decadente, come quelle raccontata da Fellini e Sorrentino. Su questo binomio la Maison dispiega la propria originale visione couture: un’eleganza semplificata, priva di orpelli, in cui convivono solennità e leggerezza, tradizione e contemporaneità. Lo fa sovvertendo i codici stilistici, intersecando abbigliamento di ispirazione clericale e outerwear tecnico, sartorialità e sportswear: l’abito lungo diventa da giorno, la maglieria è pratica e confortevole ma, lavorata con carré in bava di nylon dagli effetti trasparenti, diventa adatta per il cocktail.

Soprabiti in nylon antipioggia si indossano su abiti da sera per ripararsi da improvvisi acquazzoni estivi. Austeri capispalla in tela di cotone sono impreziositi da un bottone in legno ricoperto da guscio d’uovo. L’elegante scollo a Madonna lascia intravedere una sensualità terrena.

Anche la palette colori riprende il contrasto tra naturalezza e barocco. I paesaggi lucani di Franco Fontana ispirano sfumature calde e naturali, contrapposte alla solennità pontificia del rosso cardinale, dell’avorio e del nero in possenti color block.

Rivelano purezza estetica i tessuti: dalla camiceria in cotone stampato al popeline, alla tela panama fino al leggerissimo nylon per l’outerwear. Gli abiti si rivestono di seta pura (chiffon, georgette grezza, organza), tulle, passando per i pizzi macramè fino al fresco popeline. I ricami, sempre presenti, conferiscono un raffinato tocco etnico. Il foulard è a volte arricciato, a formare delicate mantelle; altre, allaccia eleganti chemisier. La borraccia, da oggetto funzionale, assurge a inedito gioiello da giorno, completando una collezione intrisa di poetiche e lussuose sperimentazioni.

Greta Boldini

Greta Boldini è un brand fondato a Roma nel 2011 dai designer Alexander Flagella e Michela Musco. La maison Greta Boldini definisce una nuova idea di couture: semplificata, quotidiana e sapientemente confezionata per essere declinata in una forma raffinata di glamour. Un inconsueto concetto di eleganza si delinea dalla sintesi di tradizione sartoriale, Made in Italy e audace sperimentazione nelle tecniche di lavorazione, che si uniscono ad un uso consapevole di materiali di altissima qualità. Un’eleganza contemporanea e priva di virtuosismi, immacolata come le linee degli abiti, pensati quale necessaria oggettivazione della continua ricerca della bellezza, della poeticità e delle emozioni implicite in ogni espressione artistica. Il complesso processo creativo genera, dunque, una visione estetica intrisa di ispirazioni culturali dalla quale deriva una sensualità sapientemente dosata, sempre delicatamente percepibile, ma mai esibita. Nel febbraio 2016 i due designer decidono di dividere le rispettive strade, affidando l’egida creativa ad Alexander Flagella, ad oggi unico direttore creativo di Greta Boldini.

ALTAROMA

06 Lug 2017 | Credits F. Fior / L. Sorrentino

FASHIONDMG (1)