Privacy Policy
Scroll to Top

FASHION DMG MODA

A Malta il Gran Galà 2018 del “Premio Margutta – La Via delle Arti”

         La manifestazione ospite a Palazzo Verdala, Residenza estiva del Presidente della Repubblica di Malta.

Via Margutta, deve la sua popolarità in tutto mondo, al presupposto di essere da sempre un luogo di residenza privilegiato per artisti, uomini e donne di cultura. Illustri personaggi del mondo dell’arte, della musica e del cinema vi hanno vissuto e operato e l’hanno eletta come luogo di ispirazione interculturale.

La scelta di promuovere e organizzare la XIII Edizione del “Premio Margutta – La Via delle Arti”, nell’Isola di Malta nasce dall’intento di Antonio Falanga, ideatore dell’evento, e di Grazia Marino, General Manager di Spazio Margutta polo interculturale per la promozione del Made in Italy, di internazionalizzare l’iniziativa e promuoverla quest’anno nella Capitale Europea della Cultura 2018.  

L’Edizione Maltese del “Premio Margutta – La Via delle Arti” si terrà il 10 settembre 2018 a Palazzo Verdala, residenza estiva dal Presidente della Repubblica di Malta, sarà organizzata in collaborazione con la BPW (Valletta) Malta, nelle persone del Presidente Stephanie Falzon, delle Vice Presidente Mariella Camilleri e Tania Mercieca e della FIDAPA BPW Italy Sezione Roma, Presidente Bettina Giordani. 

Di gran prestigio la presenza al Gran Galà della Presidente della Repubblica di Malta Marie Louise Coleiro Preca, la seconda donna maltese ad assumere la prestigiosa carica, che per l’occasione ha concesso alla manifestazione, il Patrocinio della Repubblica. 

Fra i principali obiettivi dell’Edizione 2018 del “Premio Margutta – La Via delle Arti”, quello di individuare per il conferimento dei “Premi” illustre personalità sia italiane che maltesi, protagoniste con il loro impegno personale e professionale nel mondo della cultura e delle arti, alle quali verrà conferita l’esclusiva ed originale scultura, ispirata alla celebre “Fontana degli Artisti” di Via Margutta, realizzata quest’anno dall’artista maltese Joel Saliba, autore delle tredici installazioni di arte pubblica collocate nel cuore de La Valletta e ispirate ad altrettanti proverbi maltesi, che nell’occasione riceverà il “Premio Margutta – La Via delle Arti” Sezione Arte.  

Per la Sezione Giornalismo il premio verrà conferito alla giornalista Emma D’Aquino della redazione Rai del TG Uno; sempre in casa Rai il premio per la Sezione Televisione andrà ad Angelo Mellone autore e conduttore del programma “Top – Tutto fa tendenza”; il premio per la Sezione Letteratura sarà attribuito a Clare Azzopardi pluripremiata scrittrice maltese; alla giovanissima cantante di Malta Emma Muscat, una le stelle dell’ultima edizione del Talent “Amici”, andrà il premio per la Sezione Musica; per la Sezione Moda il premio viene conferito ad Antonio Grimaldi, tra i più stimati creativi dell’Haute Couture internazionale; il premio per la Sezione Teatro ad una delle figure più poliedriche del panorama italiano, Gianluca Guidi; per la Sezione Editoria ritira il premio Laura Bozzi, Direttrice del Settimanale Vero e delle principali testate di Edizioni Vero S.r.l., società editrice di periodici a larga diffusione e carattere familiare; per la Sezione “Food & Art” il premio sarà assegnato a Djar il-Bnietpunto di riferimento a Malta della catena alimentare a KM zero; a Malta Film Commission, per il suo impegno nel sostenere e promuovere le produzioni cinematografiche locali ed internazionali sarà conferito il premio per la Sezione Cinema ed infine, per la loro grande competenza e professionalità nel campo dell’arte e del restauro, il premio per la Sezione Artis Restitutor sarà conferito allo StudioRestauratori Associati” dei Prof. Sante Guido e Giuseppe Mantella. 

La Kermesse oltre a celebrare i protagonisti del “Premio Margutta – la Via delle Arti” è ritenuta da sempre anche una prestigiosa vetrina per promuovere autorevoli realtà imprenditoriali, intente a valorizzare nel mondo la creatività italiana.  

Il primo Premio “Italian Style” sarà conferito a Pineider, una bella storia italiana iniziata nel 1774 a Firenze, grazie all’intuizione del suo fondatore Francesco Pineider, il quale introduce tecniche d’avanguardia, perfeziona le stampe, lavora sui caratteri e i rilievi, realizza articolati stemmi e monogrammi incisi a mano. Presto diviene il riferimento per i grandi casati e l’altissima borghesia europea; quali Napoleone, Lord Byron e Stendhal. Con il passare del tempo alla carta si affianca la pelletteria, e allo scadere del primo secolo dalla sua fondazione, si aggiungono gli strumenti per la scrittura. La storia continua e Pineider ora è al centro di una nuova primavera. Rilevata sul finire del 2016 dalla Famiglia Rovagnati è oggi impegnata nel rilancio dello storico marchio fiorentino. L’eccelsa artigianalità di Pineider si confronta oggi con le tecniche e le esigenze della nostra contemporaneità. Suggerisce uno stile di vita che trova radici fortissime nel nostro passato e lo lascia fiorire offrendo gli strumenti che meglio gli si adattino perché sia raffinato, distinto, vario, così da accompagnare ogni momento della giornata, professionale o privato che sia.  

Il secondo conferimento “Italian Style” va a Victor Camilleri Presidente della Camera di Commercio Italo Maltese, riconosciuta dal governo italiano dal 1991 come istituzione italiana. Grazie alla sua esperienza è al vertice di una delle aziende familiari maltesi, “camilleriparisemode” fondata a Valletta nel 1890 dal bisnonno Paolo Camilleri che fa della promozione del Made in Italy il proprio vanto. Nei vari showroom si possono trovare i migliori marchi del lusso italiano come Acqua di Parma, Santa Maria Novella, Fornasetti e Dr Vranjes, Meridiani, Mottura, Rubelli Venezia e Armani Casa, insieme ai migliori tessuti di moda di Como e Biella insieme ai vestiti da sposa fatti a mano che riflettono l’eccellenza del “Made in Italy”.  Nel 2016 il camilleriparismode ha avuto l’onore di ospitare il ricevimento ufficiale di apertura de “La Settimana della lingua italiana del mondo”, mentre lo scorso novembre è stata inaugurata la “Settimana della cucina italiana nel mondo”. Entrambe le occasioni sono state una vetrina dell’eccellenza dello stile e della qualità italiana. 

Il terzo momento “Italian Style” vede protagonista Air Malta. La vicinanza geografica di Malta all’Italia ha agevolato negli anni storiche relazioni tra le due nazioni, un ponte culturale che diventa messaggio universale. Air Malta e la sua mission ha contribuito a questo dialogo con una flotta aerea che collega oltre 35 grandi città in Europa e nel Mediterraneo. Come parte di questo processo, tante le novità per affermare sempre più una nuova identità del marchio. La nuova livrea colorata può essere vista su tutta la flotta. Il nuovo look non è solo un fattore superficiale. Riflette con precisione il nostro ruolo proattivo, come compagnia aerea delle isole maltesi, una compagnia dedicata al 100 per cento a servire i visitatori delle isole e dei residenti. 

Protagonista all’evento anche “Spazio Margutta” punto nodale dello scouting in Italia, che ha come propria “mission” progetti finalizzati alla promozione di nuovi creativi della moda italiana. Nell’occasione del Gran Galà maltese, proporrà due flash moda nei quali sarà possibile ammirare le creazioni di Filippo Laterza e Good Luck. 

La collezione P/E 2019 di Filippo Laterza prende ispirazione da tre grandi figure della storia dell’arte: Claude Monet a cui dedica una gran parte della collezione per poi continuare il percorso creativo ispirandosi a Edgar Degas, il soggiorno Parigino fornisce al giovane stilista pugliese la possibilità di esprimere tramite gli Impressionisti la sua vena romantica. Ma é il soggiorno Newyorkese che lo convince a dedicare un segmento della collezione ad Andy Warhol e rompere con gli schemi classici del romanticismo trascinando l’opera dell’artista americano, in un romanticismo dinamico e contemporaneo. 

Absolute la nuova collezione Good Luck Luxury prende ispirazione da una citazione di Susan Sontag: “Ciò che più è bello in molti uomini virili è qualcosa di femminile; ciò che più è bello nelle donne con femminilità è qualcosa di maschile”. Outfits fluidi che accarezzano delicatamente il corpo in contrapposizione al rigore dei capi sartoriali che ne sottolineano  i punti di forza , dando vita ad una femminilità contemporanea dove la luce preziosa  degli Swarovski, fa da cornice alla loro bellezza. Absolute  è come una lettera scritta in corsivo con un pennino immerso nell’inchiostro nero, che scivola sul foglio bianco, una calligrafia elegante, dinamica, raffinata, scritta da una donna determinata che sigilla con la ceralacca , le sue iniziali. 

Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” si avvarrà degli autorevoli Patrocini di Valletta 2018 Foundation, della Regione Lazio, del Comune di Roma Municipio I Centro e dell’Associazione Internazionale di Via Margutta.

Ideazione: Antonio Falanga_Presidente “Premio Margutta – La Via delle Arti”

General Manager: Grazia Marino  Ufficio Stampa: SPAZIO MARGUTTA

Progetto1:Layout 1
FASHION