Privacy Policy
Scroll to Top

FASHION DMG MODA CELEBRTITY

La Sigel Marsala regge il confronto con Soverato solo un set, poi cede al più forte

soprano evento chapeau 4.0

Da Crotone la Sigel Marsala fa ritorno dalla “due giorni” di gare del quadrangolare “Chapeau 4.0” con il bilancio di una vittoria e una sconfitta, strappando un piazzamento di onore. Alla manifestazione sportiva nella città pitagorica le donne di coach Collavini si prendono il 2° posto, avendo giocato e perso la finale per il 1° posto contro Volley Soverato. Più che la mera ricerca del risultato, a contare veramente in queste due uscite di pre-season è per le azzurre essersi tenute in allenamento e misurate, come nel caso specifico di Soverato, con una compagine di serie A di elevato rango e più avanti nella preparazione atletica.

A questo proposito fanno eco le dichiarazioni del presidente Massimo Alloro:
“Andiamo via da Crotone complessivamente soddisfatti. Limitatamente a sabato sono contento del modo in cui la Sigel abbia dato battaglia nel primo set della partita conclusiva, giocata punto a punto e decisa previo ricorso ai vantaggi. Nel sestetto iniziale abbiamo schierato due ragazze classe 2001 (Caruso e Buiatti) che non hanno sfigurato e sono sembrate essere all’altezza della situazione. Nel secondo parziale è prevalsa la forza di Soverato, pronto a una stagione importante, e non c’è stata vita facile. Nel terzo atto i rispettivi staff tecnici hanno attuato una robusta rotazione ed è molto complesso anche solo fare una valutazione. Non abbiamo demeritato al cospetto di una formazione che anche quest’anno ha tra gli obiettivi la disputa dei Playoff per la A1. Ripartire senz’altro dal buono della prestazione e ambire a crescere da vero collettivo tutte indistintamente”
Venerdì 20 settembre, le azzurre di Paolo Collavini, nel match che faceva da apripista alla kermesse, hanno superato in tre set Volley Crotone (così i parziali: 18/25; 10/25; 8/25), sestetto di B2. Una gara propedeutica per l’altro scontro, con un indice finanche più alto alle voci <<difficoltà>> e <<attendibilità>> per Bertaiola & Co., materializzatosi nel giorno successivo. Con Soverato che nel frattempo e sempre di venerdì ha adempiuto al proprio di dovere, avendo stracciato Palmi sempre in tre set.
Al PalaKrò una Sigel, orfana di Chiara Scirè solo per questo ultimo incontro, inviata sul taraflex con le seguenti diagonali ad avvio di primo set (Vallicelli/Colarusso; Caruso/Bertaiola; Kendra/Buiatti e Lorenzini libero) e che mette paura alle dirimpettaie allenate da coach Bruno Napolitano, a seguito di un primo set ben giocato dalle lilybetane e protrattosi ai vantaggi per 27/25. La novità in formazione è Simona Vaccaro quando si apre il secondo gioco (la palermitana sarà della partita anche nel terzo e ultimo periodo). Non solo la maggiore intraprendenza delle catanzaresi, ma anche il divario tecnico tra una squadra e l’altra si allarga sensibilmente. Ne esce alla grandissima Soverato che gioca finalmente una pallavolo che punta alla efficacia e la Sigel è tramortita per 25/13. Nel terzo set, trasversalmente, i due allenatori Collavini e Napolitano, mischiano le carte, dando la priorità al minutaggio di alcune ragazze fino a quel momento poco impiegate. Anche questo è di Soverato che se lo aggiudica per 25/20. Buone risposte dalla straniera Kendra Dahlke. Da registrare la catena della ricezione.
Il programma delle amichevoli per le azzurre prosegue tra le mura amiche del PalaBellina. Venerdì 27 settembre il Seap Dalli Cardillo Aragona (B1) si recherà a Marsala per effettuare un test-match, tappa di avvicinamento alla stagione ufficiale del 75^Campionato Nazionale di Serie A che scatta domenica 6 ottobre 2019.

FASHIONDMG