Privacy Policy
Scroll to Top

Fashion Celebrity

E-LEARNING: LA PAROLA AGLI STUDENTI E AI DOCENTI DELL’ISTITUTO SECOLI

Da qualche settimana gli studenti dell’Istituto Secoli proseguono il loro percorso formativo via web: un’esperienza nuova, contemporanea che ha modificato e arricchito le modalità di insegnamento e quelle di apprendimento.
Le classi sono virtuali ma i protagonisti rimangono gli stessi: i docenti e gli allievi. L’Istituto, per verificare la nuova modalità di studio, ha chiesto ad una rappresentanza di studenti quali fossero gli aspetti positivi e quali le difficoltà dell’e-learning mentre alcuni insegnanti sono stati interpellati per esprimere un’opinione su come sia cambiata la didattica e il rapporto con le classi. Ne è risultata un’analisi qualitativa che ha lo scopo di evidenziare i punti di forza e di debolezza del ‘nuovo’ insegnamento per poter sempre migliorare e fornire i giusti strumenti di apprendimento.

Giulia G., allieva al terzo anno del Corso Fashion Design Modellistica Sartoria Donna, ritiene che ‘gli elementi positivi delle lezioni online siano molteplici: permettono di continuare il percorso formativo durante l’emergenza, danno la possibilità di recuperare ore di lezione senza perdere nessuna spiegazione’. Anche Gianni D’A., terzo anno di Fashion Design Modellistica Sartoria Uomo, è d’accordo con Giulia ed entrambi concordano che un altro aspetto positivo sia quello, in caso di dubbi o perplessità, di avere a disposizione un video da poter rivedere senza far perdere tempo alla classe o al docente. Sofia U., del primo anno Fashion Design Modellistica Sartoria Donna, pensa che ‘le lezioni online siano meglio delle video lezioni perché se si ha un problema durante la spiegazione lo si può chiarire subito’. Concorda con lei Elisa D. del secondo anno Fashion Design Modellistica Sartoria Donna ‘la possibilità di fare video conferenze con i docenti e chiedere di rispiegare alcuni concetti con nuovi esempi aiuta a comprendere più chiaramente’.

Anche Carlo Alberto G., secondo anno Fashion Design Modellistica Sartoria Uomo, concorda con loro ’trovo che la parte migliore e comoda sia il fatto che in digitale le lezioni possano essere riprodotte più volte, permettendo dove un passaggio non sia chiaro di riascoltare e comprendere meglio. Con il gruppo di colleghi ci stiamo trovando molto bene soprattutto con le lezioni di CAD’.

Elisa D., all’inizio era preoccupata perché temeva sarebbe stato complicato seguire le lezioni pratiche ed inoltre, da pendolare, aveva lasciato tutto il materiale a Milano. In realtà ‘già dalle prime lezioni di modellistica mi sono ricreduta perché grazie alle riprese dall’alto si può avere una visuale maggiore rispetto a quella che si può avere in classe, ed è tutto più chiaro. Lo stesso si può dire per le lezioni di CAD perché, grazie alla condivisione dello schermo del docente, tutto si vede in modo più ravvicinato. La scuola si è anche subito attivata per farci avere le dispense di modellistica utili a fare gli esercizi che erano state lasciate a Milano’.

Gli allievi suggeriscono, anche dopo la situazione di emergenza, di poter continuare in parte il percorso online. Gianni D’A. ipotizza che ‘alcune lezioni online si dovrebbero introdurre nella didattica classica in quanto possono essere d’aiuto quando si è soli a casa e si cercano di capire determinati passaggi’. Anche per Giulia G. ‘ci sono alcune materie che potrebbero essere, anche in futuro, affrontate da casa, senza la necessità di essere in Istituto.
In questo modo si migliorerebbe la qualità di vita degli studenti pendolari o dei lavoratori, e si potrebbe essere più stimolati ad affrontare anche altri progetti e a seguire più formazione anche al di fuori dell’Istituto’.

Per tutti gli allievi il rapporto umano con la classe e con i docenti è fondamentale, a Gianni D’A. ‘le lezioni in aula mancano tantissimo, ma per fortuna, siamo una classe molto coesa, tutti i giorni sento i compagni e riusciamo a confrontarci, supportarci, darci consigli’. Anche a Giulia G., manca il rapporto umano ma ‘incentivarci a fare di più per conto nostro è positivo per la crescita, per maturare al di fuori del mondo scolastico. Inoltre possiamo sfruttare ed organizzare il nostro tempo come meglio crediamo. Se sfrutteremo questa libertà nella maniera corretta sarà un’opportunità di crescita personale’. Le fa eco Carlo Alberto G. ‘tralasciando i rapporti di amicizia che si sono formati, credo che uno dei tratti fondamentali della nostra scuola sia proprio il continuo scambio di idee, mai unilaterale. Manca, in questo momento, la possibilità di apprendere anche dall’errore del singolo a cui possiamo assistere in aula’. Ad Elisa D. manca di ‘non poter interagire direttamente con i dubbi che possono spingere ad un approfondimento. Sono perfettamente consapevole del periodo difficile che stiamo vivendo tutti, quindi penso che riuscire a continuare la didattica sia un’ottima  opportunità’.

Sofia U. è d’accordo sulla necessità di tutelare la salute e la sicurezza di tutti ma afferma di ‘essere a favore di una didattica più veloce per evitare di perdere tempo e di non averne più in futuro per recuperare il semestre’.

La nuova didattica ha anche alcuni aspetti di difficoltà che sono stati rilevati dagli studenti, per Carlo Alberto G. ‘manca purtroppo quel ‘fuori onda’ che sono le battute, i piccoli consigli e le esperienze portate in classe dai professori o dai compagni’. Gianni D’A. ritiene che ‘le difficoltà siano molte, nel mio caso ho bisogno di maggiori spiegazioni, di ragionamenti che arrivano al punto attraverso diverse vie. Sarà un mio limite ma con i video non riesco a capire determinati passaggi e fare domande in seguito lo trovo difficile. In questo periodo di quarantena sono a casa dei miei genitori senza l’attrezzatura necessaria costretto ad usare della carta regalo come foglio di lavoro per realizzare il cartamodello reale. Essendo un perfezionista mi sembra di svolgere un lavoro approssimativo’.

I docenti, Caterina Di Giacomo – Direzione Didattica – Domenico Civita – Area Fashion Design e Gaetano Currò – Area Modellistica – concordano sul fatto che non cambiano gli obiettivi formativi e il ruolo del docente, ma sicuramente vanno adattate le strategie e le modalità di erogazione delle lezioni. Per Caterina ‘l’unico aspetto che cambia è il rapporto umano con i colleghi e gli studenti, un rapporto che a prima vista potrebbe sembrare più freddo dietro lo schermo di un computer ma che in realtà è in continuo miglioramento e sta diventando sempre più stretto e confidenziale. Il primo lavoro, per adattare la didattica, è stato quello di selezionare e vagliare attentamente gli argomenti e le materie che potevano essere fruibili mantenendo lo stesso standard qualitativo. Di enorme importanza la piattaforma digitale adottata, a mio avviso la migliore esistente, per gestire la formazione a distanza che non si deve ridurre a lezioni on demand o in streaming: il docente deve poter assegnare compiti ed esercizi, valutarli e dare feed back strutturati’. Domenico pensa che ‘l’e-learning e il mondo virtuale ci hanno portato ad approcciare gli studenti sovvertendo le normali regole di comunicazione e di interazione, ma questo non cambia minimamente il nostro modo di insegnare a fare moda che resta sempre vivo, dinamico e professionale’. Gaetano afferma che ‘il mio modo di insegnare non cambia, registro le lezioni come se le facessi in classe, pensando di avere i ragazzi di fronte a me. Si apre poi una seconda
fase che si svolge online direttamente con gli allievi, per colmare eventuali dubbi, il risultato è molto professionale e trainante’.
Anche per i docenti il rapporto con gli studenti, che è anche in questa occasione molto positivo, manca tantissimo. A Gaetano manca ‘ la possibilità di valutare anche singolarmente i dubbi e le incertezze, alcune volte colte semplicemente con lo sguardo’. Per Domenico ‘la distanza creata dal monitor è compensata dal desiderio degli allievi di continuare ad imparare e portare avanti insieme il percorso di formazione’, un percorso che, come dice Caterina ‘va al di là di quelli che erano i normali orari e giorni di lezione: gli studenti sono liberi di chiedere in qualsiasi momento e i docenti sono molto felici di essergli sempre accanto’.
Anche in un contesto di difficoltà imprevista come quello attuale l’Istituto Secoli, ha saputo trasformarsi mettendo le basi per uno sviluppo futuro come afferma Caterina ’sicuramente i materiali redatti non verranno abbandonati alla ripresa della normalità ma potranno essere validi strumenti da utilizzare anche in futuro’.

ISTITUTO SECOLI, THE SCHOOL OF MAKING FASHION
Eccellenza italiana nella formazione per il sistema moda, Istituto Secoli è da più di ottant’anni punto di riferimento per lo studio del processo di progettazione e realizzazione di una collezione, Scuola con capacità uniche di dialogare con il fashion system.

fashiondmg

CUP STUDIO

Giugno 4th, 2020

AKEP Cup Studio vi propone una selezione ispirata al mood etnico. POMIKAKI PARFOIS #weareback CUP STUDIO: gli shorts!

Leggi tutto

CUP STUDIO

Giugno 3rd, 2020

AKEP Cup Studio vi propone una selezione dedicata al must have dell’estate: gli shorts! PEECH ALESSANDRO ENRIQUEZ #weareback

Leggi tutto

Lorena Baricalla

Giugno 2nd, 2020

ORIGINS, THE ANSWER La nuova Trilogia scritta dall’artista internazionale Lorena Baricalla svela il più grande segreto dell’umanità: chi ci ha creato?  Artista internazionale Lorena Baricalla è l’autr...

Leggi tutto

CUP STUDIO

Giugno 1st, 2020

AKEP Cup Studio vi propone una selezione dedicata agli opposti della moda: il bianco ed il nero. POMIKAKIPARFOIS #weareback

Leggi tutto

Gattinoni “ THE DREAM ”

Giugno 1st, 2020

Collezione Alta Moda Primavera Estate 2017 “Se sognare un po’ è pericoloso, il rimedio non è sognare di meno ma sognare di più, sognare tutto il tempo” Marcel Proust “ THE DREAM ” ...

Leggi tutto

CUP STUDIO

Maggio 26th, 2020

Cup Studio vi propone una selezione dedicata al re indiscusso di ogni stagione: che sia anni ’80, ’90, con applicazioni gioiello oppure classico, basta che sia denim! #weareback

Leggi tutto

CUP STUDIO

Maggio 25th, 2020

Cup Studio vi propone una selezione ispirata alle righe per l’estate 2020, STRIPE A POSE! #weareback

Leggi tutto

FASHION WEEK DI ALTAROMA NUOVE DATE

Maggio 21st, 2020

Next Edition 15 – 17 Settembre 2020 EMERGENZA COVID-19: NUOVE DATE PER LA PROSSIMA EDIZIONE DELLA FASHION WEEK DI ALTAROMA In questo momento di estrema emergenza in cui sia...

Leggi tutto

FASHIONDMG
DMG