Scroll to Top

Fashion Celebrity Moda DMG

MISS ITALIA: DA OGGI A ROMA DA TUTTE LE REGIONI LE FINALISTE DEL 2020

“Una svolta epocale”, dice la criminologa Roberta Bruzzone

La presenza di Roberta Bruzzone tra i giurati del casting che assegnerà lunedì a Roma il titolo di Miss Italia 2020 “può significare l’esigenza di un cambio epocale nella valutazione della bellezza femminile”. Lo sostiene lei stessa. Psicologa forense e criminologa Investigativa, sembra ben lontana dal ruolo assegnatole da Patrizia Mirigliani, ma il concorso – aggiunge – “lancia ora un messaggio nuovo, diverso da quello che siamo abituati a collegare alle miss. Miss Italia è molto altro rispetto alla semplice passerella che si ripete ogni anno. Ecco la ragione del mio intervento”.
La giuria, mentre le 23 ragazze finaliste sono arrivate oggi a Roma da ogni regione, è al centro dell’attenzione per la sua composizione: accanto a personaggi dello spettacolo, vi sono esponenti della cultura e studiosi, quasi a sottolineare che, mai come questa volta, la scelta di “Miss Italia senza passerella” non è affidata soltanto all’aspetto fisico. E’ quanto sottolinea anche il medico Raoul D’Alessio, ricercatore nel campo dell’estetica: “La patron – ha detto – è andata oltre l’elezione della Miss, riuscendo, anche stavolta, a far emergere nelle ragazze la loro voglia di crescere, di farsi conoscere, nonostante i guai provocati dal Covid.

Siamo rimasti impressionati dall’amore con cui è stata realizzata questa bella pagina, non affatto marginale”.
E la psicoterapeuta Maddalena Cialdella: “le ragazze arrivate a Roma esprimono la loro audacia nel voler essere presenti in questa esperienza e mettersi alla prova. Una determinazione ben precisa”.
E’ l’anno delle miss con le mascherine e nel Quartier generale dello “Splendide Royal”, nei pressi di Via Veneto, le miss si sottopongono alle regole. Quali? Intanto a coloro che provengono da regioni dove sono in vigore modalità restrittive e rigorose sono stati consentiti gli spostamenti per motivi di lavoro. Inoltre, per ottenere l’autorizzazione a partecipare al Concorso in presenza, l’organizzazione ha richiesto l’esito negativo di un tampone e la relativa autocertificazione che lo attesti. Per garantire la salute e la sicurezza di tutti, al momento dell’arrivo nello ‘Spazio Rossellini’, dove si tiene il casting, ciascuna miss viene sottoposta al test sierologico rapido della SpherixPharma, distributore di dispositivi per la protezione individuale, con l’aiuto di un infermiere e di personale abilitato.
Più in generale, la manifestazione è stata realizzata in modo tale da poter rispettare il distanziamento fisico e tutte le misure di prevenzione anti contagio previste dalle linee guida dell’Iss.

Miss Italia

Caterina Zulián

Marzo 23rd, 2021

New Collection  Bag Geometrie decise e simmetrie ipnotiche, archetipi di un immaginario architettonico che affonda le proprie reminiscenze nel nord Europa, verso il territorio danese, danno vi...

Leggi tutto

DMGMODA